La Psicologia Positiva ha perso uno dei suoi massimi esponenti: Ed Diener. Il suo contributo allo studio del benessere e della felicità è stato tanto pionieristico quanto essenziale, poiché ha aperto la via ad un filone di ricerche multidisciplinari che oggi viene generalmente denominato Happiness Studies. La sua Satisfaction With Life Scale è stata utilizzata in innumerevoli studi scientifici e il suo concetto di Subjective Well-Being è stato il punto di partenza per lo sviluppo di teorie e prospettive di ricerca che lo complementano e lo includono. Ed Diener non si è limitato a formalizzare e ad operazionalizzare un costrutto psicologico: si è anche dedicato ad esaminarne le relazioni con altri indicatori psicologici, come la personalità, e con indicatori oggettivi come la salute, il reddito, il livello di istruzione e il Pil delle nazioni. Economisti, sociologi e filosofi sono stati sollecitati dai lavori di Diener ad includere il benessere soggettivo nelle proprie ricerche.

Ed Diener è stato co-fondatore di due riviste di grande rilievo per il progresso della psicologia: Perspectives on Psychological Science e la rivista multidisciplinare Journal of Happiness Studies. Grazie all’avvio di quest’ultima, la psicologia positiva è salita alla ribalta scientifica ed ha trovato un contesto adeguato ad accogliere i suoi contributi più rilevanti; allo stesso tempo, ha potuto confrontarsi con la visione economica, sociologica e filosofica del benessere. Nel 2007, in occasione della fondazione della International Positive Psychology Association, Ed Diener è stato acclamato all’unanimità come suo primo Presidente.

La sua dedizione all’insegnamento e il suo spirito filantropico si sono estrinsecati in modo particolarmente evidente nella creazione di Noba, una collezione online di testi e contributi scientifici di carattere psicologico, ad accesso libero per studenti e docenti.  Centinaia di migliaia di studenti nel mondo utilizzano i testi disponibili gratuitamente su Noba come manuali di base per la propria formazione.

Oggi offriamo il nostro omaggio alla memoria di una persona esemplare come ricercatore, docente e membro autorevole della collettività. I suoi contributi scientifici e il lavoro dei suoi allievi – ma anche di noi tutti esponenti della psicologia positiva – ne saranno testimonianza ed eredità nei tempi futuri.

Il Direttivo e la Comunità SIPP